Trasforma magliette vecchie in mutandine per maschietti

13

Read this post in: English

Trasforma magliette vecchie in mutandine per maschiettiIn Italia i bambini possono iniziare la scuola materna se compiono tre anni entro il maggio seguente, che vuol dire che alcuni bimbi iniziano quando hanno solo 2 1/2 anni, come ha fatto il mio Nicky (portando il suo zainetto speciale). E ovviamente devono essere capaci di usare il gabinetto da soli per andarci. Visto che dovevamo partire per la nostra vacanza in Sardegna a metà luglio, volevo cercare di togliergli il pannolino prima, in modo di evitare di portare i pannolini lavabili in viaggio. Nonostante tutto quello che avevo sentito sui maschietti che mettono più tempo delle femminucce per padroneggiare il vasino, è stato semplicissimo (molto di più che con sua sorella), quasi senza incidenti. Che fortunata, io!

Little Olly boys briefs patternQuindi mi servivono le mutandine per maschietti. Quando Sofia ha finito con i pannolini, le ho cucito alcune mutandine da bambina (ecco il tutorial), ma non era tanto sicura come creare la forma giusta per il pacchetto di un bimbetto. Quindi mi sono rivolta a Etsy e ho trovato un  cartamodello PDF scaricabile per le mutandine da maschietto, tagli 2 – 7 anni. Quello che mi ha attratto di questo modello in particolare (a parte quei tessuti fantastici) era il fatto che queste mutandine non hanno l’elastico che può dare fastidio sulla pancia, ma una fascia elastica intorno alla vita. Non sono rimasta delusa; le istruzioni sono molto chiare e semplici da seguire, quindi lo consiglio molto.

Upcycled boy underwearAvevo deciso di recuperare delle magliette per fare le sue mutandine ma sono stata molto contenta di trovare che i pezzi per bimbi di 2 anni sono abbastanza piccoli di poterli tagliati da resti di magliette già tagliate per altri progetti, quindi non ho dovuto tagliare le magliette “nuove” della mia stash da refashion-are.

Upcycled boy underwearQui si vede come sono riuscita a piegare le maniche di alcune magliette XL per poter tagliare tutti e quattro pezzi dell’inforcatura in una volta. Che modo semplice per utilizzare tutti quei resti di tessuto!

Upcycled boy underwearPer quanto riguardano le fasce per il girovita e le gambe, servivano magliette con il 3-5% di elastane o spandex.

Upcycled boy underwearPer fortuna ero riuscita a trovare una buona selezione di magliette usate con questa elasticità per 50 centesimi l’una al mercato del mio paese.

Upcycled boy underwearNon entrerò nei dettagli sulle loro costruzione perché è un cartamodello a pagamento (anche se costa ben poco ed è molto utile, quindi secondo me vale ogni centesismo). Ecco una sola foto, di come si attaccano le fasce per le gambe.

Upcycled boy underwearConfesso che per la prima mutandina ho usato una mia vecchia maglietta che non aveva più abbastanza elasticità, quindi non si arriccia/stringe abbastanza nelle fasce e cadevano dal corpicino esile di mio figlietto.

Upcycled boy underwearMi sembravano anche un po’ troppo grandi per mio figlio, quindi ho modificato il modello… un po’ troppo. Solo guardare quelle mutandine strette mi fa male!

Upcycled boy underwearAbbiamo scoperto ben presto, però, che andavano benissimo sulla pecora.

Upcycled boy underwearHo continuato a fare modifiche sui pezzi diversi del modello.

Upcycled boy underwearAlla fine ho scoperto che per la corpatura di Nicky, il pezzo della inforcatura andava bene com’era, ma dovevo fare il resto un po’ meno largo, alzando anche sulle gambe, e ho dovuto stringere appena appena la fascia sulla vita.

Upcycled boy underwearCon il mio cartamodello perfetto, ho cucito un sacco di mutandine che stavano perfettamente a mio figlio. Quella in basso a destra della foto sopra è stata un tentativo di usare la parte stampata di una maglietta, ma non è venuto molto bene. Ho anche scoperto troppo tardi che non avevo abbastanza di una delle magliette elastiche per tutte le fasce, quindi ho mescolato i colori. Be’, diciamo che quella mutandina rimane per le emergenze. Usiamo tutte le prove che ho cucito, anche se non perfette, tranno quella troppo piccola (che oramai è diventata dei peluche dei bimbi) e quella prima troppo larga (ma se sostituisco le fasce, anche quella andrà bene).

Upcycled boy underwearCerto, non ho usato tessuti carinissimi come ha fatto l’autrice del cartamodello, ma ci piacciono un sacco le mutandine uniche di Nicky. E’ sempre trovare vestiti che stanno bene sui miei figli magri, ma quando li faccio io, li posso fare perfettamente per la loro corpatura particolare. E se questo non fosse già una cosa fantastica, queste costavano quasi niente e mi hanno dato l’opportunità di riutilizzare tessuti che sarebbero stati difficili da riciclare in qualche altro modo. Evviva refashioning e evviva i modelli PDF su Etsy!

13 COMMENTS

  1. Adoro queste mutandine! E mi piace tantissimo leggere che non sono l’unica ad avanzare i pezzi delle magliette in parte già ri-usate per progetti che richiedano meno stoffa (come la Boho Infinity Scarf che ho postato ieri)… perchè preferisco non tagliare magliette “nuove” hehehe… in quanti non capirebbero!!! E invece so che tu mi capisci… e ti adoro anche per questo!
    MammaNene @ SergerPepper.com

    • Mi fai sempre morire, Irene! Concordo pienamente; non ha proprio senso usare pezzi più grandi di stoffa che potrebbero essere utili interi per altri progetti se hai già pezzi più piccoli di stoffa da usare! Io e te abbiamo già parlato di come ci piace salvare ogni pezzetti di tessuto rimanente! Ho visto la tua sciarpa, ed è un ottimo modo per riutilizzare questi pezzi! Io da anni penso di fare una specie di patchwork pazzo per fare un copriletto ad uno dei miei figli con i miei resti di stoffa. Devo veramente sprigarmi, soprattutto ora che il piccolo si è trasferito in un letto grande… Un abbraccio!

  2. Tutta la mia ammirazione! E che idea perfetta per utilizzare piccoli resti di stoffa…
    Quanto alla zuppa non ho cambiato nulla: quelli che vedi sono ‘crostini bavaresi’, non ceci 😉

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here