Schemi cappello: Voyages Beanie e basco Simple and Sweet

1

Read this post in: English

Voyages Beanie and Sweet and Simple Beret

Avevo già scritto nel mio post sulle sciarpe fatte con la lana pon pon un paio di mesi fa che stavo partecipando in un knit along/crochet along su Facebook per creare due cappelli. Sono state delle italiane a creare l’evento per far imparare meglio a leggere uno schema in lingua inglese, cosa che non era tanto complicato per me, essendo statunitense, ma ho partecipato per avere più esperienza a fare un cappello a maglia o all’uncinetto, cose che sono ancora piuttosto nuove per me.

Ho completato per prima il cappello all’uncinetto, che si chiama  Voyages Beanie. E’ stato molto semplice e veloce da completare, anche per un principiante come me. Ho trovato un errore nello schema che stranamente nessun altro aveva mai fatto vedere all’autrice, ma l’ha cambiato quando l’ho contattata. Ho deciso di farlo in sfumature di blu e ho aggiunto un giro in più in basso per renderlo più grande. Mi piace molto questa cappello e ho avuto un sacco di complimenti (e un ordine da mio marito a farne un altro per lui!). Ci sono più informazioni su questo mio progetto nel mio Ravelry notebook. L’unica cosa è che di solito non porto i cappelli decorativi, in quanto preferisco un cappello che copre le orecchie e la fronte per tenermi più calda in inverno. Ma rimane sempre uno schema fantastico e non vedo l’ora di iniziare qualche altro progetto dell’autrice, tipo questa collana a catene. Non è figa?!

Voyages Beanie and Sweet and Simple Beret

Ho messo più tempo ad iniziare il cappello a maglia, un basco che si chiama Simple and Sweet. Ho avuto un po’ di difficoltà a scegliere la lana giusta (finalmente ho trovato una lana del tipo giusto che stava bene con il mio cappotto), poi i ferri giusti, poi la tensione giusta. L’ho iniziato più volte. Ma poi non ho avuto più problemi… fino alla fine, subito prima della i-cord. Avrei dovuto cambiare al gioco di ferri prima invece di cercare di finirlo con i ferri circolari.

Voyages Beanie and Sweet and Simple Beret

In questa foto del bloccaggio del cappello (qui c’è un buon tutorial su come bloccare un basco) si vede bene come sono allargate le maglie appena sotto l’i-cord. Questo errore era dovuto solo alla mia inesperienza, non allo schema. Preferisco, però, un basco più grande, quindi sto considerando di farne un’altro (perché mi piacciono un sacco i baschi!) e cambiando la tensione. Ecco più informazione su questo progetto dal mio Ravelry notebook.

Voyages Beanie and Simple and Sweet Beret

Se guardi attentamente questa foto sopra, potrai vedere un altro piccolo progetto che ho fatto recentemente e che farò vedere presto! Riesci a capire che cos’è?

Voyages Beanie and Simple and Sweet Beret

Ora sto seguendo un corso di uncinetto freeform. E’ divertente imparare delle tecniche nuove e il fatto che sono un principiante non importa tanto perché non esistono errori nel freeform! Ecco qualche pezzetto su cui stavo lavorando (Non fare caso alla foto orrenda. L’ho scattata di corsa con il cellulare per chiedere aiuto alla mia maestra!). Questi, insieme ad altri pezzi, saranno messi tutti insieme per creare uno scialle, che farò ovviamente vedere una volta che l’avrò finio. Anche  tu stai su Ravelry? Va a trovarmi! Mi farebbe tanto piacere vedere quello che fai!


Domanda del giorno: Come hai imparato a lavorare a maglia o all’uncinetto?

Mia madre e mia nonna mi hanno insegnato le basi della maglia nel 2001, quando ero tornata negli Stati Uniti dall’Italia. Per anni sapevo solo fare diritto e rovescia con pezzi rettagolari perché non avevo qualcuno vicino che mi poteva insegnare qualcosa in più. Questo bastava per cose tipo sciarpe con il filato arricciato e collane con perline. Poi ho comprato qualche libro di maglia e ho cercato di imparare da quelli, ma mi è stato impossibile capire dalle foto. Per qualche mese frequentavo un knit cafè ed è stato utile, ma non potevo continuare ad andarci. Poi ho cominciato a frequentare qualche gruppo di maglia su Facebook e un knit cafè diverso, determinata ad imparare. E poi ho scoperto che mi era più semplice imparare dai video YouTube ho potuto cominciare a fare progetti più complessi.

Avevo cercato di imparare anche l’uncinetto ma non ce la facevo tramite foto o video. Poi, alla Giornata Mondiale della Maglia in Pubblico dell’anno scorso ho conosciuto Marilena, che mi ha insegnato le basi dell’uncinetto e mi ha aiutato a creare il mio primo pezzo freeform. Purtroppo non avevo scritto come fare e ho dimenticato tutto, ma dopo l’estate mi ha insegnato di nuovo le basi e da là sono riuscita ad andare avanti per fatti miei. E ora è lei a farmi da maestra di freeform nella classe che ho menzionato sopra!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here