I didn’t throw it away (Non l’ho buttato!)

28

Read this post in: English

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com

Conosci Agy, la creatrice eco-sostenibile dietro Green Issues by Agy? Mi piacciono un sacco le cose interessanti che fa con i suoi progetti di cucito e altro. Questo dicembre e gennaio sta raccogliendo i motivi per il quale le persone conservano certi oggetti materiali per tantissimi anni nonostante il fatto che viviamo in una società che valorizza soprattutto il nuovo, e butta via il resto. Ha organizzato un elenco lungo di blogghisti che condividono alcuni oggetti che hanno da almeno 20 anni, spiegando il perché nella serie “I didn’t throw it away”. Quindi oggi condivido qualche cosa che ho da tantissimo tempo e i miei motivi per fare così.

Three DIY street toys from repurposed materials for kids who love cars! Toy streets, street signs and a stoplight | www.cucicucicoo.com

E’ vero che viviamo in una società di consumerismo e che ci viene insegnato di volere sempre le cose nuove. Ma non è sempre possibile economicamente. A casa nostra abbiamo alcuni mobili antichi (e altri semplicemente vecchi), non per forza perché ci piacciono, ma perché non vogliamo spendere i soldi per mobili nuovi. Ma ci sono alcune cose che non valgono molto (o non costerebbero molto da sostituire), che tendiamo a conservare. La chiave è come ci fanno sentire. Molte persone conservono i loro giocattoli o libri preferiti da quando erano piccoli. Hanno quella qualcosa di magica che ti riporta indietro nel tempo e ti ricordano dei tempi dell’infanzia.

E quanto è meraviglioso quando i tuoi figli usano i tuoi giocattoli dell’infanzia?! Ti ricordi la foto in alto dal mio post sulle strade giocattoli per bambini? Le due macchine viola, quella coccinella e il camion Vons erano tutti i miei e, prima ancora, dei miei fratelli maggiori. E’ davvero divertente vedere come interagiscono questi pezzi del proprio passato con il presente dei figli!

Puoi anche scoprire cose dal tuo passato da questi oggetti. Quando mia madre ha visto la foto in alto, mi ha chiesto se sapevo che Vons fosse una catena di supermercati in California. Non avevo proprio idea! Sono nata in California, ma cresciuta in Massachusetts dall’età di due anni, quindi non ho alcuna memoria della vita là. Ho sempre pensato che Vons fosse qualche nome inventato!

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com

Alcuni giocattoli ti riportano indietro nel tempo in un modo diverso. Amavo tantissimo questo giradischi/carillon da piccola, e sono contentissima che l’abbiamo conservato perché non si troverebbe mai una cosa del genere in un negozio oggi. Abbiamo un giradischi in casa, ma i nostri figli gli chiamano sempre “CD” perché non conoscono bene questa tecnologia.

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com
Image source

Stessa cosa con quei telefoni di Fisher Price “Chatter Telephone” che tanti bimbi della mia generazione avevano. Questa foto non è mia perché ho chiuso il mio uguale a questo in una scatola dopo che mio figlio l’ha quasi distrutto. I bimbi di oggi non sanno d’istinto che questa cosa è un telefono perché quelli di oggi non lo assomigliano per niente! I giocattoli insegnano i bambini come sono cambiate le cose nel tempo. Cavolo, ricordano anche noi adulti quanto sono cambiate le cose!

Crochet hats: the Ayer's Rock pattern and a slouchy beret | www.cucicucicoo.com

Puoi anche affezionarti molto ad un oggetto se ti ricorda qualcuno. Ho pubblicato questa foto di mio figlio ed io pochi post fa. Mia nonna mi ha fatto quel cappello rosso ai ferri quando ero piccola. Quel cappello si è allargato ed è cresciuto con me e ho continuato a portarlo fino ad essere un adulto perché mi ha fatto pensare alla mia carissima nonna.

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com

Quando mia nonna è morta quattro anni fa, mia madre ha conservato un sacco di cose dalla sua casa che sapevo che avrei apprezzato. Non valgono veramente per l’argomento di questa serie perché non erano nel mio possesso fino a relativamente recentemente, ma erano cose che mia nonna aveva per tantissimi anni e che non butterò mai.

Ad esempio, i ferri di mia nonna. Li ha usati per fare quel cappello rosso di prima e tante altre cose che abbiamo usato. Mia madre ha incluso anche la sua collezione di ferri, sapendo che non li avrebbe più usati. Mi ricordo quanto mi affascinavano quei ferri giganti di mia madre quando ero piccola. La maggior parte di questi ferri sono di plastica e alcuni si sono addirittura spezzati quando li ho usati (come si vede qui), ma non ho intenzione di buttarli perché erano delle due persone che mi hanno insegnato le basi della maglia anni fa (ho delle foto di loro due che mi aiutavano ad iniziare la mia prima sciarpa, che poi è diventato un poncho).

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com

Lo stesso vale per la borsa per i lavori ai ferri di mia nonna. Detesto le borse senza tracolla, quindi non userei mai questa borsa se non ci fosse un attaccamento emotivo.

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com

Ho ricevuto un sacco di schemi, libri e riviste per l’uncinetto e la maglia che erano stati di mia nonna. Alcuni sono fantastici solo per la loro qualità vintage. Quei cappelli in quella rivista Bernat sono fighissimi nello stile degli anni 60! Non userò mai quei rettangoli di cartone che usava mia nonna per fare i pon pon perché ho degli strumenti più nuovi che sono più semplici da usare, ma mi piace molto immaginare come ci avvogeva intorno la lana.  Mia madre mi ha dato il suo vecchio libro Complete Book of Needlecraft da cui ha imparato tante tecniche. E’ molto più semplice guardare online per imparare queste cose, ma mia piace sfogliarlo ogni tanto, pensando a lei.

Ho fatto un salto quando ho aperto una rivista di schemi di uncinetto e ho trovato questa foto delle copertine per neonati, perché ho avuto esattamente quella rosa/celeste/bianco a zig-zag per i miei figli piccoli. Come mai? Perché mia madre ha usato questa stessa rivista per farla quando aspettava suo primo figlio, mio fratello maggiore. E quella copertina è stata passata da bambino in bambino, nipote a nipote. Quando è emozionante avere la copia originale dello schema!

"I didn't throw it away" - Why do we hold onto certain objects for years and throw away others? | www.cucicucicoo.com

Come sono l’unica rimasta nella mia famiglia che lavora a maglia, sono anche l’unica rimasta che cuce, quindi ho ereditato montagne di tessuti (ne ho usato alcuni per fare i furoshiki) e strumenti di cucito (quelli sopra sono solo una frazione). Utilizzo alcune di queste cose (ad esempio, la misura per cucire che ho fatto vedere nella mia lezione sugli orli) e alcune non uso mai (ad esempio, la rotella per ricalcare i cartamodelli), ma li conservo tutti perché mi piace avere  e usare gli stessi strumenti che mia nonna ha comprato e usato. Ma mi piace anche molto il packaging vintage! Non vedo mai aghi fatti in Inghilterra che sono mantenuti con tessuto dentro una bustina. E i prezzi di decenni fa fanno ridere!

Potrei parlare tutta la giornata su tutte le cose che ho avuto per almeno 20 anni, ma mi fermo qui. Grazie ad Agy per avermi invitato a fare parte di questa serie! E’ stato davvero interessante pensare alle motivazioni per cui conserviamo certe cose per decenni!


Domanda del giorno: Hai mai conservato qualche oggetto per almeno 20 anni? Perché? Lo usi regolarmente? 

Mi piacerebbe molto sentire degli oggetti che tenete vicini al cuore!

28 COMMENTS

  1. OMG! Your grandmother’s knitting bag looks like the same print that was on a Sewing Basket I inherited somehow. I recently carefully removed the outside as it was one of those wooden standing ones and made a new cover for it. I kept the old cover for a pattern! I have a few things from my childhood, toys, my first stitchery project when I was a Brownie and many more things that I’m sure my children will toss when I pass. I think my sister saved every toy her kids had and every stitch of clothing they wore as last year when we were contemplating making T-shirt quilts she had over 50. I begged her to narrow them down and dispose of the not-so-significant ones, but I doubt she did. I made 2 T-shirt quilts, one for each daughter, but she is still in the “planning stages.” I was forced to shed many things when we moved, but somethings, I used to pack dishes, picture frames, glassware, some larger pieces of fabric etc. Now in our temporary living arrangments I could’ve used those old jeans to make a quilt as requested for my daughter, but that will have to wait until we move back. I also packed my buttonhole attachment thinking I wouldn’t be making any clothes, but again that was not good planning. My pj’a fell apart and now I had to buy some, but am saving the old salvageable parts for wipes, hopefully someday for a grandbaby.

    • Rosemary! Now that you mention that, I’m remembering a knitting basket with a wooden frame that my grandmother had and I have no idea where it ended up! And dang it, I could *definitely* use one of those instead of throwing my in-progress works in a heap on top of my bureau! Yes, space is a huge issue. My mother kept insane amounts of things from our childhood because she’s been living in the same house will full-sized attic and basement for over 30 years. I’ve moved across the ocean, bringing just a little at a time with me in my luggage, and in any case, we live in an apartment with very limited storage space, so I’ve had to pass on many of the things that my mother so diligently saved for so many years. But I have made a selection of super special items that I am keeping. But sometimes I do regret having gotten rid of something or other. For example, my daughter is a total My Little Pony fan and she nearly passed out when I showed her a picture online of the big pony castle I had when I was little. She was so upset when I told her that I don’t have it anymore! Although thankfully I did save my actual ponies, and my kids use them constantly!

  2. I love this post! I have a dress that Noni helped me sew 24 years ago. The dress still fits but it’s ratty, faded, and too short. But I keep it in my closet year after year anyway. I also love seeing my children play with my old toys and read my old books.

    • Linda, please don’t ever get rid of that dress! Even I have memories of you making it and even more of you wearing it, so if you ever decide that you don’t want it anymore, give it to me! Or at least we can transform it into something else, like a throw pillow or something. True, I didn’t mention books in this post, but it’s so great to read books with the kids that I have memories of and an emotional investment in! And that old book smell and ratty covers… ahh, just love ‘em! 🙂

  3. Thank you for joining the blog train. Oh my, we had the same toys too. I still remember playing with that phone and the record player. Thanks for the memories!

    • Tons of us from our generation had a lot of the same toys! There’s just something about them that brings you back in time, right? And it’s totally true that they don’t make toys like they used to, at least not for the most part. There are still some great wooden toy makers out there, like Melissa & Doug. Thank *you* for inviting me along for this fun blog train ride down memory lane, Agy!

  4. Che bellissima idea un’iniziativa del genere, servirebbe anche tra blog italiani! Ho letto con tantissima tenerezza il tuo post questa mattina… è proprio vero, noi tendiamo a rinnovare sempre tutto, ma sono le cose che rimangono che hanno più valore!

  5. I grew up in South Africa with those same toys and grandmothers who both knit with those same needles. I love how many of the objects shared in this series are familiar and connect us in spite of where we grew up and/or live now.

    • Candice, now your comment is finally showing up! Strange WordPress! But yes, I’m feeling quite connected with the other people who are sharing the same sort of things as part of this blog train, as well as those commenting! 🙂

  6. Post interessantissimo e molto nostalgico, mi son venute le lacrime agli occhi!!! Io ho conservato il mio cane di pelouche, Bobi, ed ha più di trent’anni!!!

  7. There is something really special about having and using patterns and equipment that our parents and grandparents owned isn’t there?. You can remember their hands using the items as you see your own hands using them too. I have really enjoyed reading the posts in this blog train and have really noticed how many people have beautiful things they have inherited, like you have shared here today with us. I really feels like preserving history as much as being sentimental.

    • What you write is so true, Julie! I can just picture my grandmother’s soft finger inside the thimble or her wrinkly hands holding the knitting needles, and it means so much! I too have loved seeing the incredible things people in this blog train have inherited!

    • It’s funny how many of us who grew up on different continents had the same toys! Yesterday a friend told me that she had the same telephone toy, too! Thanks for stopping by, Mira! 🙂

  8. I had to giggle over the record player and it’s records being called cd’s, that and the phone certainly do highlight how much has changed since our childhoods. Your grandma’s sewing equipment gets me excited too. It’s just beautiful.

  9. I am sorry I am a bit late with my visit on this particular post! You reflected on many things you didn’t throw away and I can relate to that too. and quite enjoyed reading it! Must say I love your grandma’s bag 🙂

  10. Che bello leggere questi tuoi ricordi Lisa. Anche il conservo gelosamente alcuni giochi di quando ero piccola ed è stato una grande piacere passarli ai miei bimbi. Anche mia nonna aveva sferruzzato una copertina rosa e azzurra per mia mamma quando aspettava me. Indovina un po’? La copertina l’ho usata per i miei bimbi e ora l’ho passata a mia sorella che aspetta una bimba. Adoro queste cose, non buttare ma conservare e donare!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here