Jeans + vino rosso

21

Read this post in: English

buon 2013! ho deciso di iniziare l’anno nuovo con uno dei miei progetti recenti preferiti. tornando da boston in aereo l’estate scorso, il mio piccolo simpaticone ha fatto volare in aria (e poi adosso a me e i nostri sedili) la mia cena, completa di vino rosso, ben due volte. questo bel gesto da parte suo mi ha lasciato i jeans completamente macchiati lungo una gamba e con diverse macchie sull’altra coscia. e non macchie belle e rosse, ma brutte e marroni. per qualche mese ho pianto la perdita dei miei jeans preferiti, poi dopo aver visto questo tutorial di awesomesauce & asshattery, ho deciso di fare una cosa simile con il tessuto di altri jeans avanzato da altri progetti.

e ora i miei jeans preferiti sono ancora più preferiti di prima! (sì, ho fatto l’errore di lavarli prima di questa foto con qualcosa di rosso, perciò sono leggermente tinti di rosa, ma si è tolto dopo un altro paio di lavaggi.)

per prima ho segnalato le macchie con un pennarello ci si toglie con l’acqua e poi ho fatto delle linee curve a forma di rampicante per collegarle e coprirle.

ho tagliato delle strisce più lunghe possibili da altro tessuto di jeans e ho cominciato a cucirle sulle linee. ho cucito diritto, ma passandoci sopra due volte, vicino al bordo di un lato, e poi dell’altro, in modo che restassero più o meno piatte le strisce e anche per evitare che si distrugesse tutto quando si sarebbero sfatti i bordi nel lavaggio.

non mi sono stressata per cercare di cucirle perfettamente piatte perché volevo un po’ di volume, che si vede soprattutto nella curve. quando finiva una striscia, ci mettevo una nuova sopra, sovrapponendo le due estremità, e continuavo a cucire.

(aggiornamento: Parecchie persone mi hanno detto che è troppo difficile accartocciare abbastanza il tessuto sul braccio libero per arrivare fino al ginocchio. Ho scritto di più su come faccio ad arrivare a queste zone difficili da raggiungere in questo post sul rammendo creativo.)

per gli spirali dei terminali dei rampicanti ho semplicemente cucito le strisce sopra le altre. per questo progetto ci vuole assolutamente l’ago per i jeans o almeno di 110 o 120 per passare attraverso tanto tessuto pesante!

e poi ho aggiunto delle foglie, per riempire gli spazi e coprire altre macchie. ho sempre fatto una doppia cucitura, ma questa volta una dentro l’altra lungo tutto il bordo. si vedono ancora le macchie grosse sotto le strisce, ma non si notano se non si guarda molto attentamente sapendo di cercarle.

i fili già cominciavano a togliersi, ma il bello è venuto dopo il primo lavaggio (ripeto, con qualcosa di rosso).

ho tirato i fili e li ho strappati/tagliati via…

…così lasciando dei bei bordi bianche che fanno risaltare ancora di più i disegni. che dire, mi piacciono un sacco!

21 COMMENTS

  1. i'm glad you saw this, because i forgot to tell you to take a peek! let the re-inspiring go on! i bet then i'll be re-inspired by what you do and it'll be a never-ending inspiration domino effect!

  2. proprio così, olga! ho letto da una parte una che ha detto che è contenta quando trova delle macchie o strappi perché in questo modo deve mettere la creatività in moto e finisce quasi sempre con un risultato molto personale e unico!

  3. se lo fai, devi avere un po' di pazienza. mi ero dimenticata di scrivere che ci voleva una bella fatica a cucire in mezzo alla gamba senza aprire le cuciture laterali. ma è fattibile! fammi vedere se lo fai! e buon anno anche a te!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here