Conto alla rovescia dell’avvento: 9 – 10 dic (decora!)

Read this post in: English

non mi fanno impazzire le decorazioni natalizie, ma a casa nostra ce ne sono quattro, due dei quali avete già visto (il calendario dell’avvento e l’albero di natale). a mia figlia piace un sacco mettere su queste cose, quindi tutti e quattro sono diventati quattro giorni di attività del calendario dell’avvento. le altre due?

9 dicembre: il presepe. napoli è famoso per i suoi presepi, ed è sempre divertente passeggiare per via san gregorio armeno per vedere tutti i pastori e pezzi per i presepi. (a parte nel periodo natalizio, quando andare minimamente in zona è follia totale.) ho fatto recentemente un piccolo filmato di parecchi pezzetti motorizzati, ma non riesco a scaricare le foto ed i filmati dal cellulare oggi, non so perché, quindi non ve lo posso far vedere. invece vi faccio vedere il nostro presepe che è, come tutto con noi, un po’ particolare.

per prima, non abbiamo la struttura base, che è parte molto importante del presepe napoletano, solo dei pezzi scelti in modo casuale, solo per quanto ci piacevano esteticamente, non per il significato. e a mia figlia piace un sacco giocarci. (e, essendo di terracotta, uso il super attack di continuo per ripararli.) quindi finiscono anche degli altri giocattoli o altre cose più assurde nel presepe. questo anno c’è anche una cartella indicando “betlemme, via presepus”. (un giorno, organizzando un “mercatino” in casa, hanno riempito le pareti di queste cartelle e indicazioni.)

ma la cosa che mi piace di più del nostro presepe? di bambin gesù, ne abbiamo ben due! potrebbe sembrare blasfemia ad alcuni, ma mi diverte un sacco avere dei gemelli gesù!

10 dicembre: le calze di natale. ho già scritto tempo fa sulle nostre calze di natale (negli stati uniti babbo natale lascia i doni nella calza. a napoli, la befana lo fa ad epiphania. a casa nostra, lo fanno entrambi!), che ho fatto seguendo lo stile in cui le ha fatte mia zia quando quelli della mia generazione della mia famiglia erano piccoli. negli ultimi due anni ne ho fatti altri quattro.

ecco due che ho fatto allo stesso tempo, e infatti si vedono delle analogie fra loro. l’albero di natale è del mio nicky e l’altro non posso dire perché non l’ha ancora visto, quindi deve ancora restare una sorpresa!

mia figlia è rimasta un po’ invidiosa per l’albero sulla calza del fratellino e ha cominciato a dire che voleva lei la calza con l’albero (lei ha dei fiocchi di neve). quindi per un giorno del calendario dell’avvento dell’anno scorso le ho fatto un albero simile, ma non attaccato ad una base. è rimasta sodissfatta e non ha più chiesto di cambiare calza!

questi altri due, invece, erano per i figli di mio cugino. (manca il nome ad uno qui perché non era ancora nato.) la stella cometa mi ha dato un po’ di problemi per soddisfarmi. è stata un’idea di mia figlia di aggiungere la faccina, e devo dire che aveva ragione. ma mi sembrava ancora troppo semplice.

quindi ho fatto qualche ricamo con un filo dorato. all’inizio ho fatto delle striscette, ma sono venute malissime. le ho tolte ma hanno lasciato un segno molto evidente. dopo diversi tentativi, è rimata con dei puntini dorati. c’è anche una corda dorata che ho attaccato tutto lungo il bordo della stella cometa.

la stella di natale, invece, mi è piaciuta fin dall’inizio. il modo di aver cucito sopra i tanti pezzetti la dà una sensazione più tre-dimensionale. infatti, questa è una differenza dalle altre calze che avevo già fatto: ho fatto molto ricami e cuciture.

 

e infine, giusto qualche dettaglio dei bordi superiori. la gente che viene a casa nostra non capisce mai perché abbiamo delle calze, ma a noi piacciono un sacco! belle personalizzate… giusto come ci piacciono le cose!

 

Leave a Comment