Pouf recuperati

Read this post in: English

cosa si può fare con una sacco di munezza? cioè:

due tappettini da bagno distrutti

ben 5 buste piene di pezzettini di stoffa

e due pouf gonfiabili scoppiati in dei punti dove non è possibile ripararli?

ora ve lo dico. prima si fa un taglio nella parte gonfiabile del pouf.

poi ci si mettono dentro i tappettini e altri pezzetti di stoffa, facendo cura di schiacciarli bene dietro la parte centrale all’interno del pouf che lo fa ritenere la forma piatta sotto e sopra (abbiamo ancora un altro pouf non scoppiato, ma si è rotta questa parte all’interno ed è diventato una specie di palla).

quando è bello pieno, si chiude con lo scotch per i pacchi e si mette di nuovo dentro la parte esterna. (se la stoffa esterna ha una cerniera non tanto lunga e non si apre quasi completamente, è meglio mettere la parte gonfiabile dentro prima di riempirla, se no, non entrerà più quando riempita!)

e siediti sopra, o mettici sopra i piedi!

devo dire la verità: come i cuscini recuperati al 100% (qui e qui), l’imbottitura è pesante. mentre è un po’ scocciante per il cuscino, non mi dà assolutamente fastidio per i pouf. anzi, mi fa anche piacere perché i grandi ci si possono sedere sopra senza farmi aspettare lo scoppio e i bimbi non li buttano più destra e sinistra come dei pallone da spiaggia giganti!

 

Leave a Comment