Acquarelli che viaggiono

Read this post in: English

vi ricordate di questo post sulle acquarelle da viaggio nella scatolina di latta degli altoids? ho parlato delle fantastix, una specie di pennello che si riempie d’acqua in modo che si può usare in giro senza portare a presso l’acqua per fare acquarelle. nel post ho scritto che non riuscivo ad usare bene ‘ste fantastix. ho portato tutto questo kit con me il primo giorno che ho partecipato con mia figlia ad uno dei laboratori di disegno dell’artista caroline peyron al museo di capodimonte a napoli. e ho trovato che non è stata solo una impressione; non funzionano proprio per le acquarelle perché non si riempiono per niente di acqua, neanche quando lasciato tutta la notte immersi nell’acqua. managgia.

invece ho scoperto che esistono altri pennelli ad acqua con un serbatoio di plastica che si riempie davvero con l’acqua. si può regolare abbastanza facilmente il flusso dell’acqua e le abbiamo portato con noi per tutti gli altri giorni di laboratio al museo e ci hanno permesso di lavorare molto meglio! quindi, se avete intenzione di portare le acquarelle in giro, prendete questi pennelli, non le fantastix!!


aggiornamento: i pennelli che ho usato sono della marca pentel.

aggiornamento n° 2: come richiesto da rachele, ecco uno dei quadri acquarellati che ha fatto mia figlia. il tema quel giorno è stato il nero. (potete cliccare sull’immagine per ingrandirla)

Leave a Comment