Tovagliette: matrimonio I e II

Read this post in: English

l’estate scorso si sono sposate due delle mie amiche e ho deciso di farle delle tovagliette da pranzo, tovagliolini lavabili e sottobicchieri con il foglio lavagna. ho iniziato con quelli per chiara. solo che…faceva molto caldo umido, ero incinta e avevo difficoltà non solo con la pressione bassa ma anche con la macchina per cucire. i bordi delle tovagliette si piegavano e non capivo perché. ho fatto un sacco di prove fino a quando non mi sentivo male. l’amica mi ha convinto di regalargliele lo stesso. ma non ero per niente soddisfatta.
si può scrivere sui sottobicchieri con del gesso in modo che le persone non si scambiano i bicchieri. i primi sottobicchieri che ho fatto così si possono vedere qui.
poi mi sono messa a fare quelli di katie. non volendo ripetere l’esperienza, ho fatto gli angoli a cappuccio per i bordi (e ho usato un altro piedino per la macchina per cucire, quello con la molla piccolina da un lato, chissà come si chiama).
ho cominciato a fare anche i tovagliolini con gli angoli a cappuccio, ma non ce la facevo a lavorare con il ferro da stiro in quel caldo. quindi ho fatto un po’ la furbetta e ne ho fatto il resto con la taglia e cuci (quelli che si vedono sopra).
per il retro e i bordi delle tovagliette e dei sottobicchieri ho usato un batik che mi piaceva un sacco.
e invece per il centro delle tovagliette, la fatica mostruosa. mi piaceva talmente tanto la grafica che la mia amica aveva fatto per i suoi inviti, che ho copiato le immagini degli alberi e ho fatto le applicazioni.

placemat 1
placemat 2
placemat 4
placemat 5

avevo già fatto delle applicazioni in passato (ad esempio qui e qui). ma queste sono venute molto più carine, secondo me. mio marito mi ha consigliato di andare a comprare qualche altro regalo per il matrimonio e tenere queste per noi, ma non ce la farei mai ad usare tovagliette su cui avevo messo tanta fatica!

Leave a Comment