Banana Bread

Read this post in: English

nonostante le proteste di francesca di equazioni (che ha scritto “basta con le ricette, mi fanno venire la fame!”), eccomi con un’altra ricetta! questa volta è un dolce non troppo dolce a base di quelle banane vecchie, orrende e nere che nessuno vuole più mangiare. la ricetta viene dal libro di ricette “the best recipe.” la versione che ho io è dal ‘99, ma vedo che c’è una versione più recente. questo libro contiene molte ricette americane buonissime. gli autori hanno fatto un sacco di prove con ogni ricetta per trovare gli ingredienti e metodi migliori per ognuno. come sempre, ho fatto qualche modifica, quindi vi scrivo il tutto qui. una cosa che rende un po’ difficile fare le ricette americane in italia è il modo di misurare gli ingredienti. negli stati uniti ci sono precise unità di volume che si usano per quasi tutto, a differenza di qui in italia, dove si usa molto di più il peso. faccio il mio meglio per spiegare. e poi, scusate la foto. cerco di non usare mai il flash, ma l’ho fatto una sera e sapevo che non sarebbe rimasto intatto fino alla mattina per fotografarlo con la luce naturale!

ci vogliono: 2 bicchieri di farina (1 “cup,” cioè bicchiere vale 250 ml), 3/4 bicchiere di zucchero, 3/4 cucchiaino bicarbonato di sodio, 1/2 cucchiaino di sale, 3 banane molto mature, 1/4 bicchiere di yogurt bianco, 2 uova grandi, 6 cucchiai di olio d’oliva, 1 limone o arancia fresca, 1 cucchiaino estratto di vaniglia (un ingrediente che non ho mai trovato in italia. la mia ricetta si trova qui. se non la volete fare o trovare, ho un’idea che dovrebbe funzionare benissimo che scriverò sotto.)

1. comincia a far riscaldare il forno a 175° C. io uso una teglia a forma rettangolare, ma in passato l’ho anche fatto come ciambella. passa un po’ di burro all’interno per non far attaccare.

2. in una ricipiente grande mescola la farina, lo zucchero, il bicarbonato e il sale. si può anche aggiungere un bicchiere di noci tagliate, ma preferisco senza. se non hai a disposizione l’estratto di vaniglia, proverei con una bustina di pane degli angeli, ovviamente eliminando il bicarbonato, se no crescerà troppo. non l’ho mai provato così, ma non vedo perché non dovrebbe funzionare.

3. in una ricipiente normale, schiaccia le banane (io uso l’attrezzo per schiacciare le patate per fare il purè) e mescola con lo yogurt (di solito non ho quello bianco in casa, ma usando quelli a frutta va bene e dona un sapore interessante al dolce), le uova, l’olio (la ricetta originale diceva il burro, ma è molto più leggero con l’olio), e l’estratto di vaniglia, se lo userai. poi aggiungi la scorza grattuggiata del limone o arancia. a mi piace molto usare la grattuggia microplane classico.

4. aggiungi gli ingredienti umidi (già mescolati) a quelli secchi e mescola per bene. poi versa nella forma e inforna per circa 50-55 minuti. quando inserisci uno stuzzicadente di legno nella parte centrale, dovrebbe uscire pulito, senza niente attaccato.

5. fallo raffreddare per 5 minuti nella forma, poi toglilo dalla forma per finire di raffreddarsi.

questo dolce è ottimo a colazione, con il tè, per una merendina, o come vuoi. a mia figlia piace molto aiutarmi, misurando e mescolando gli ingredienti e le piace ancora di più mangiarlo. e anche a noi piace sempre, che è un dolce molto buono e anche abbastanza salutare.

Leave a Comment