Natural skin moisturizing

21

Leggi questo post in: Italiano

i’ve finally come back to my recipes for homemade body products! after the toothpaste, i hadn’t written anymore partially because i was still doing some experimentation, but mostly because it takes more time and energy to write a post like this. so, today let’s talk about how to moisturize your skin without slathering it with toxic, carcinogenic or petrolium-based ingredients. yippee!

the easiest thing to do is rub a natural oil on your skin. i’ve heard of people using coconut oil, which has tons of benefits for the body, but i prefer using sweet almond oil because it’s always liquid (coconut oil becomes solid under 75° F (25° C), it’s easier to find where i live and it’s costs a whole lot less. i used to rub it on my belly when i was pregnant to avoid stretch marks and i still use it on my kids after their baths. you should just see how excited they get when they see the bottle! i put a bit in my hands and massage it over their legs, feet, arms, back and torso. they just love it!

but for myself i honestly prefer something with a bit more consistency, so i tried three recipes. they don’t all thrill me tons, but each one has something really good about it, so i’ll show you all three.

let’s start with the one i like the least. it’s a cream with two oils and beeswax. (these products can be found in natural stores, some pharmacies or online.) it was easy to make, but i don’t love it because it leaves the skin a bit too greasy as if it doesn’t absorb completely. but i found that i works wonders on cracked feet, knees and elbows. you massage it into the destroyed body part in question and then, even better, go to bed and put socks on your feet (if you used the cream there, obviously). i had horribly cracked heels and this cream brought them back to life!

then on pinterest i found solid body cream bars, which seemed exceptionally cool to me! i couldn’t try the first recipe on that page because shortening doesn’t exist in italy. instead i tried the fancier one (the cadillac version, as the author calls it). i highly suggest you also follow the links at the bottom of the page and read the information on some of the ingredients in industrial body creams.

what can i say, but they really are cool! you rub it in your hand until enough melts off to rub in. it has a consistency that i really like a lot; not too hard nor too mushy. however you have to keep them somewhere. you could put them in whatever container, but i decided to use altoids tins (like i used for my travel watercolor kit) and those that i didn’t need right away i wrapped up in tin foil. this way i can keep a bar in my bag when i go out. the cons? 1. they don’t really work for the whole body and 2. i’m worried they’ll melt in the summer. (06/19/12: and i was right. they get all mushy when it’s hot, so you might want to keep them in the fridge or just use them in cooler weather.)

the last recipe is my favorite, hands down. it’s a real body cream that can be applied all over the body and absorbs perfectly without leaving the skin greasy. and you can also add essential oils for a nice scent, but i didn’t do it this time (i wanted to try these recipes without scent). the author of this blog found the original version of this recipe here, but found it too thick. i didn’t try the original recipe, but i just love the new version.

this recipe makes quite a bit. i made a half recipe and it produced two jars. instead of the sage and lavender tea, i used decaf green tea (it seems green tea is good for your skin). and, not having a normal blender, i just used an immersion blender. and not to worry, it washes off no problem (i had worried a bit about blending beeswax, which doesn’t wash off very easily). it truly is amazing… just like the author says, it really is like magic. the blender whips up a gorgeous cream right away! i keep this cream in glass jars in the bedroom, but you could also put it in a smaller container to put in your bag. the cons? i didn’t find a single one for this recipe! a winner! (06/19/12: i changed my mind: it’s best to keep this cream in the fridge, at least during the hottest months of hte year. containing water as it does, it can easily go bad. but this isn’t such a bad thing… rubbing cold lotion on your body when it’s hot out is really pleasant feeling!)

i would only like to offer a word of advice to those who try these recipes: please do not try to melt beeswax in a glass jar over the burner’s direct flame. the glass breaks and melted and re-solidified beeswax is a real pain in the neck to clean off of a stove!! take it from me: put that jar inside a pot of boiling water!!

now i need to work on a facial cream. i’ve already found one or two to try. do any of you have a good homemade recipe for oily/acne-prone skin?
last update: june 19, 2012

21 COMMENTS

  1. ohhhhh, che meravigliose idee naturali!!!
    Carissima Lisa, sicuramente proverò a realizzare qualcuna di queste tue proposte … appena terminerà la scuola e poi … ti dirò! (dentifricio e crema per i talloni mi sa che saranno le prime prove)
    Ciaoooooo

  2. Quanto mi piacciono queste cose!
    Io per ora non mi sono ancora cimentata nel provare delle vere e proprie ricette per i prodotti di bellezza, ma ho sostituito la cipria (la mia era colorata e secobndo me troppo scura) con la versione naturale e trasparente (amido di riso, semplicissimo amido di riso senza nessuna aggiunta) e mi trovo molto bene!!! Se anche tu usi la cipria ti consiglio di provarlo! Su youtube spiegano anche come fare la cipria colorata aggiungendo coloranti alimentari, ma io vado benissimo con la versione trasparente.

  3. Thank Lisa for sharing your "tested for you" recipes, I find your advice is great and so I'll try the third one, which is also your favourite. Shouldn't I keep it in the fridge after mixing it?

    I love almond oil, too. I normally use it after the shower on my wet skin. I find it makes it easier to get absorded, just like you do with your kids. Also, almond oil works wonders against stretch marks!!!!

    Thanks again for your interesting posts. Please keep up with these subjects!!!

    Take care, Alex – MouseGina

  4. hi miss mouse, thanks! until now i haven't kept it in the fridge, but i'm sure i should. i just read an article yesterday about homemade products with water in them that go bad. i haven't had issues, but now that it's warmer out, it's getting a little funny. so if you're making it just for yourself, i might consider making a 1/4 recipe and keeping it in the fridge.

  5. Fatta!! Questo we ho fatto la crema corpo. Non mi e' dispiaciuta (ed ho intenzione di usarla tutta l'estate vista la quantita' venuta fuori).L'indomani ho finalmente capito dove ho sbagliato: ho dimezzato tutte le dosi, tranne la cera d'api, e quindi mi e' venuta molto molto consistente. Peccato, la rifaro' sicuramente, un po' piu' light 🙂

    Grazie.

  6. brava! mi fa molto piacere! ti consiglio di tenere la crema in frigo perché per il fatto che contiene l'acqua può andare facilmente a male, soprattutto nel caldo. poi è molto piacevole spalmarla fredda fredda sul corpo! ora aggiungo una nota nel testo. fammi sapere se la fai di nuovo con meno cera d'api. 🙂

  7. ciaoo !! leggendo il tuo blog credo che sperimenterò al più presto la ricetta del dentifricio col lime dato che sono stanca di sottostare ai prodotti chimici delle industrie che ci impongono da quando nasciamo!! .. Intanto lascio qui la ricetta di un detergente intimo trovata in un blog ottimo per chi sta affrontando cose come batteri,infezioni o fastidi intimi ma anche per chi non ne ha e vuole naturalizzarsi :
    prendete un cucchiaio di amido di riso e lo sciogliete in 300 ml di acqua finchè i grumi non se ne vanno , e gli aggiungete 4 gocce di tea three oil ( io ho provato a farlo con due gocce di tea three e una spruzzata di propoli che ha azione cicatrizzante ) . L'unico problema è che il risultato è liquido e quindi scomodo da utilizzare ( io ho arrangiato con un barattolo e un cucchiaio per dosarmi meglio ) . Ovviamente non vi farà la solita schiuma da sapone comune , quindi potreste pensare che non sia efficace , ma posso assicurarvi che dopo esservi lavate avrete una piacevolissima sensazione di freschezza e di pulito che del resto l'amido lascia sempre. Una volta ci ho aggiunto dello yogurt bianco fatto in casa per renderlo più denso ed è stato fantastico lavarcisi , peccato che l'odore non è dei più piacevoli 😀

    In ogni caso sono aperta a discussioni e consigli su come coalizzarci per sconfiggere il mercato delle multinazionali della morte, come le chiamo io, e intanto continuo la mia ricerca su tutti i prodotti nature che possiamo creare con pochi soldi e in pochissimo tempo , come per esempio l'altro giorno ero a casa di amici che non avevano nè shampoo nè balsamo essendo MASCHI (aahahahha :P) e mi sono ritrovata a cercare un alternativa con quello che c'era in casa ed ho trovato :
    bicarbonato ed aceto di mele (preferibilmente bio).
    Vi assicuro che con questi due prodotti si può ottenere un risultato ottimo per i nostri capelli. se poi anche voi come me avete i capelli ricci e crespi o con doppie punte, potrete trovare nell' aceto un alleato fantastico !

    Prendete un barattolo e riempitelo a metà di bicarbonato (o fate a occhio secondo la vostra lunghezza di capelli) e aggiungete tanta acqua quanto serve a creare una pasta densa poco meno del dentifricio industriale . Questo sarà l'equivalente dello shampoo quindi da prendere e massaggiare sul cuoio e su tutta la lunghezza dei capelli per circa un minuto e risciacquare bene .
    vediamo per il balsamo : prendete un flacone vuoto e riempitelo per 1/4 di aceto di mele e per 3/4 di acqua (volendo aggiungetevi al massimo 2 o 3 gocce dell olio essenziale di tea three o di quello che piace a voi per contrastare l'odore dell aceto, se poi prendete quello bio o lo fate voi l'odore che lascerà non sarà forte o spiacevole come se foste delle insalate ). dopo averlo agitato potete iniziare a frizionarvi i capelli con il liquido ottenuto e vedrete subito quanto i vostri capelli si ammorbidiranno e soprattutto i nodi verranno via come nemmeno un flacone di panten può fare ! risciacquate( io non risciacquo troppo sia perche non mi disturba l'odore sia perchè l'aceto fa da schermo protettivo sui capelli) e asciugate preferibilmente non usando il phon , ma dato che d'inverno si rischia la polmonite almeno cercate di non usare l' aria caldissima che rovina un sacco i capelli . Ho letto che la solucione di acqua e aceto si può usare anche vaporizzandolo sui capelli prima di aciugarli.

    Bene credo di aver detto tutto … forse anche troppo hihihi A presto e un bacio a tutte !

    Virginia

  8. ciao virginia, grazie per le tue ricette! io lavavo i capelli con il bicarbonato e l'aceto di mele per circa 7 mesi, ma ho avuto molti problemi. in parte per l'acqua dura, ma sistemato quello, si sono apparsi altri. lo so che funziona benissimo per alcuni. la cosa interessante di queste ricette casalinghe è che ci fanno ricordare che siamo tutti individui e non possiamo certo pretendere che i prodotti fanno lo stesso effetto su di tutti!

    la ricetta per il detersivo intimo non la conoscevo, ma io solo acqua. (vengo da un posto dove non esiste proprio il bidet, quindi già mi sembra tanto solo con l'acqua!)

    sto sempre sperimentando e ho altre ricette da condividere (compreso una nuova di dentifricio molto morbido sui denti con il caolino), ma manca sempre il tempo! se hai altre ricette che vorresti condividere, mi farebbe molto piacere! 🙂 lisa

  9. Many thanks you for this blog which you have made by your patient and thinking power. You really know so much about this matter. You’ve covered so many bases. Great substance from this part of the internet. Thanks again for your creation.

  10. Ciao,
    Intanto complimenti per il tuo blog vario, pieno di tantissimi cose interessanti.
    Mi piacerebbe fare la crema corpo perché anche a me non piacciono quelle troppo unte ma non trovo né le dosi né gli ingredienti.
    Il link della ricetta originale non funziona più e quello di Queen non ha le dosi.
    Mi potresti aiutare? Grazie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here