Come cucire un tappetino da bagno ricicloso

15

Read this post in: English

Come cucire un tappetino da bagno ricicloso da lenzuola ed asciugamani recuperati! Veloci, semplici ed eco-sostenibili! | www.cucicucicoo.com

Quanto mi piace fare i tappetini da bagno! Sono piccoli, quindi di solito veloci da completare e mi piace la senzazione di un tappeto spugnoso sotto i piedi quando esco dalla doccia! Quindi abbiamo una bella collezione di tappeti per il bagno che ho fatto in questi anni. Diversi anni fa vi ho fatto vedere come fare un tappetino a maglia con strisce di magliette vecchie, e quel tappetino rimane sempre uno dei nostri preferiti. Poi ho cucito un sacco di tappetini da lenzuola e asciugamani recuperati (e poi mi sono resa conto che ha molto più senso fare il punto zig zag sui bordi per evitare che il tessuto si sfilacciasse). E dopo ancora ho cucito altri tappetini più piccoli con delle sagome dei nostri piedi che mia figlia ed io potessimo usare nello spogliatoio della piscina. (Lei non va più a lezioni di nuoto, ma io ci vado tre volte alla settimana e uso ancora entrambi dei tappetini.)

Ma non avevo mai creato un tutorial vero e proprio su come cucire questi tappeti e ho deciso di farlo per il tutorial pratico per l’ultima lezione della serie per principianti “Impara a cucire a macchina: il punto zig zag!

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

E un’altra cosa fantastica di questo progetto è che servono solo lenzuola e asciugamani vecchi (o altro tessuto di cotone invece delle lenzuola). Quindi se fai un po’ di shopping nell’armadio della biancheria e togli quello che non ti serve più, questi tappetini sono 100% costo zero! Evviva! Ho usato parte di un vecchio lenzuolo che avevo già tagliato per cucire un copri-amplificatore per mio marito, pezzi di un asciugamano verde (che avevo già usato per i tappetini per lo spogliatoio) e un asciugamano con cappuccio per neonati che qualcuno mi aveva dato già usato ed era troppo consumato da passare ad ancora un’altra famiglia.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

In questo tutorial ti faccio vedere come fare i tappetini in due stili, ma li puoi personalizzare come vuoi: strisce, cerchi, spirali, forme, lettere… Ti consiglio di dare un’occhiata agli altri post a cui ho linkato nel primo paragrafo di questo post per iniziare a farti un’idea di alcune possibilità. Potresti anche fare un rettangolo con una curva tolta da un lato lungo da mettere intorno alla base del gabinetto. Infinite possibilità!

Oggi faccio vedere come fare un tappetino con delle strisce e un tappetino più piccolo con due cerchi dove posare le ciottole del animale domestico! In teoria è il lavoro dei miei figli far mangiare e cambiare l’acqua del nostro gatto ogni sera prima di andare a letto, quindi pensavo che sarebbe più divertente poter giocare a centrare le ciottole sui cerchi, che sono anche utili ad assorbire l’acqua che ne esce sempre fuori! Ora basta chiacchiere… iniziamo!

Per cominciare, bisogna tagliare due rettangoli uguali, uno da un asciugamano e uno da un lenzuolo (o altro tessuto di cotone). Li puoi fare di qualunque dimensione che serve nel tuo bagno (o altra stanza) o come entrano meglio nel tuo tessuto. Direi che per il bagno va bene da 40 x 60 cm a 60 x 85 cm. Calcola 1 cm di margine di cucitura da tutti i lati. Quindi per il tappetino a strisce che ho fatto qui, che misura 38 x 56 cm quando cucito, ho tagliato pezzi grandi 40 x 58 cm. Ho tagliato pezzi grandi 39 x 59 cm per i tappetini per la piscina e pezzi grandi 27 x 42 cm per il tappetino per il gatto. Basta controllare che i due pezzi sono più o meno della stessa dimensione. Come si vede nella foto sopra, i miei pezzi di asciugamano erano appena più grandi perché non ho rifilato il tessuto perfettamente, ma non fa niente perché l’ho rifilato dopo. In questo caso, bisogna cucire con il tessuto superiore (più piccolo) come guida.

Poi taglia le decorazioni che vuoi dalle asciugamani. Ricorda che più sono complicate le forme, più si possono spostare mentre le cuci. Perciò consiglio di usare sempre forme semplici. Se tagli delle strisce, falle un po’ irregolari. Può sembrare strano, ma questo progetto è più bello se fatto in modo un po’ disordinato. Quando ho fatto il mio primo tappeto, ho tagliato strisce perfettamente regolari, ma facevano un effetto strano, quindi ho rifilato le strisce e l’effetto irregolare piaceva di più! La cosa importante è che vanno da un lato del pezzo di lenzuolo all’altro, in qualunque direzione vuoi.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Se vuoi fare dei cerchi per le ciottole, basta disegnare intorno ad un piatto leggermente più grande della base della ciottola, ma piccolo abbastanza da poterci far entrare due sul pezzo di sopra, lasciando libero almeno 2 cm dal bordo del tessuto. Ho usato un pennarello indelebile e ho tagliato appena dentro la linea.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Posiziona le strisce o cerchi o qualunque forme che hai tagliato sul pezzo di lenzuolo, il diritto di tutti i pezzi verso l’alto. I lati corti delle strisce ovviamente passeranno fino al o oltre i bordi del pezzo di lenzuolo, e va benissimo, ma controlla che i lati lunghi non arrivano entro 2-3 cm dai bordi, o sarà difficile da cucire dopo. Poi fissa i pezzi con spilli.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Cuci i bordi dei pezzi con il punto zig zag. Ho usato una larghezza del punto 4,5 e lunghezza del punto 1,5, ma fa qualche prova per vedere come preferisci il punto.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Ricorda che le cuciture dovrebbero stare completamente sul tessuto superiore, con solo l’estremità del lato destro che passa oltre e sul tessuto sottostante. Se guardi da vicino, vedrai che non ero sempre super attento e le cuciture a volte non arrivavano oltre il bordo del tessuto superiore, ma non importa perché, come ho già detto, preferisco questo progetto con un look un po’ disordinato!

Se ti serve aiuto con il punto zig zag, guarda questo tutorial. Questo punto può a volte far ondulare il tessuto. In questo caso basta stirarlo e starà più piatto.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Posiziona il pezzo di sopra sul pezzo di sotto di asciugamano, diritto contro diritto, e fissali con spilli. Decidi dove lasciare l’apertura per rivoltare (vedi il tutorial su come rivoltare ed impunturare), e segna l’inizio e la fine con doppi spilli o un altro segno. Siccome i bordi sono dritti e impunteremo, l’apertura può restare piuttosto largo su qualunque lato senza strisce o altre forme sovvrapposti ai bordi.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Cuci intorno al rettangolo con il punto dritto e un margini di cucitura di 1 cm, ma non cucendo nello spazio per rivoltare.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

In questo primo piano, si vede come ho cucito direttamente sopra le cuciture a zig zag che arrivavano fino ai bordi.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Rifila i bordi del tessuto se ci sono parti in eccesso e taglia gli angoli.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Rivolta i tappettini nel senso giusto attraverso l’apertura, fa uscire per bene gli angoli e stira il tappeto. Poi fa l’impuntura intorno a tutto il rettangolo, così chiudendo l’apertura. Consiglio di cambiare ago a 100/16 o 110/18 per poter cucire i diversi strati di questo ultimo passaggio.

Ricorda che puoi usare diversi colori di filo! Ho usato verde per i punti zig zag dei cerchi e bianco per i punti zig zag delle strisce e per cucire intorno ai rettangoli. E non bisogna usare per forza lo stesso colore per il filo di sopra e quello della bobina! Quando ho impunturato questi tappeti, ho usato blu scuro sopra e bianco sotto.

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

Ed ecco fatto! Tappetini semplici, comodi ed assorbenti per il bagno, la cucina, lo spogliatoio o l’animale domestico… e probabilmente non ha pagato nemmeno un centesimo per i materiali! Quando si sporcano, basta metterli in lavatrice. Semplicissimo!

How to sew bathroom rugs from upcycled towels and sheets! Fast, easy and ecofriendly! | www.cucicucicoo.com

La nostra Macchia sembrava piuttosto contenta con il suo tappetino nuovo. O forse lo era con il tonno che ho usato come tangente per poter scattarci delle foto. Non importa… i miei figli sono contenti perché è divertente centrare le ciottole sui cerchi e sono contenta io perché si spera che non dovrò più pulire tanta acqua versata da terra! (Non sono adorabili quelle ciottole? Sono di Tatutina, una piccola azienda della mamma di una mia amica.)

Quindi, ora che sai come cucire un tappetino da bagno, fanne altri cinque! Ti piaccerà molto averne abbastanza da poter cambiarli con la frequenza necessaria… che a casa nostra sarebbe circa ogni 10 minuti! Ha! E perché non farne qualcuno come regalo? Ricorda, li puoi personalizzare in tantissimi modi!

Questo tutorial di esercitazione per la lezione del punto zig zag fa parte di questo corso di cucito per principianti!Impara a cucire a macchina: un corso di cucito gratuito per prinicipianti

 

15 COMMENTS

  1. i tappetini del bagno regalano sempre grandi soddisfazioni!
    L’anno scorso ho “salvato” un tappetino (comprato) di mia mamma, sul quale era finita della candeggina e aveva delle grosse macchie in un angolo. Ho fatto delle specie di appliques a forma di cuore, cucite con lo zig-zag proprio come fai vedere tu e ho coperto tutte le macchie!
    Mia mamma è stata così contenta che… mi ha subito dato tre suoi asciugamani vecchi da trasformare in tappetini (e sono ancora lì che aspettano… :P)
    Invece settimana scorsa ho finalmente finito il tappetino per la piscina!!!!
    L’ho realizzato in maniera un po’ particolare e, credo, commettendo alcuni errori di costruzione (a proposito, vero che farai anche un tutorial sulle cerniere?) però funziona, e questo è l’importante 🙂 e soprattutto mi sono liberata di un asciugamani vecchio senza doverlo buttare.

    • Ottima idea, Chiara, farci sopra delle applicazioni per coprire le macchie! Sarei molto curiosa di vedere sia quel tappetino che quello per la piscina… anzi molto curiosa– non ho idea come avrai incorporato una cerniera! E’ una bella sensazione non dover buttare le cose! E sì, prima o poi ci saranno più lezioni sulle cerniere perché ci sono più modi di utilizzarle. 🙂

      • Presto detto! Il mio tappetino x la piscina ha uno strato impermeabile (tessuto riciclato da un vecchio parapioggia), che sarebbe quello da poggiare a terra. La cerniera corre lungo tutto il bordo del tappetino, che è ovale, e quando la si chiude il tappetino si ripiega in due, con lo strato impermeabile all’interno. In questo modo diventa una specie di “panzerotto” (la forma è proprio quella!) che posso “farcire” con le ciabatte, e quando lo metto nella borsa, tutto ciò che è stato a contatto con il pavimento dello spogliatoio rimane chiuso per conto suo.
        Sono un po’ paranoica, in effetti, però noi andiamo in piscina il sabato mattina, e c’è veramente un sacco di gente… tanto passaggio di persone corrisponde a più sporco in giro, è inevitabile, e con l’umido i capelli si attaccano alle ciabatte che è una meraviglia.
        Se riesco stasera ti mando una foto 🙂

        • Geniale, Chiara! Sì, inviami delle foto! Sembra una gran bella figata… e anche riciclosa! Sono d’accordo, che per quanto possono pulire tutte le aree di una piscina, c’è sempre pericolo di acchiappare qualche schifezza. L’anno scorso, nonostante ciabatte, tappeto e tutto il resto, ho preso un bel fungo ai piedi che non è stato molto piacevole, nè veloce da risolvere. Quindi fai bene a fare tanta attenzione! 🙂

  2. Cute dishes. I signed up for the newsletter as I love those cat dishes. We have 3 feline rescues that keep this retire couple laughing. I saw that the company is in Pawtuckett, RI ( I hope I spelled that right). I visited there several years ago on a Quilt History Tour. I love the East Coast, so different than the “left coast”!

    • I know, I wish they still made those dishes! They’re so cute! Cats are the best for making people happy without the difficulties of dogs, but then again, I’ve always been a cat person, so I’m a bit biased! I was born on the “left coast” and still have family there, but East Coast is where I was raised and what I know best of the States!

  3. What a wonderful, and easy tutorial! I made one tonight for my dogs and cat’s water bowl. It’s constantly getting kicked across the kitchen floor, and as you can imagine water goes everywhere. I’m hoping that this will either prevent it from sliding across the kitchen, or if I’m especially lucky it will catch the water that sloshes out. I didn’t realize you had a sewing class up, so now I’m going to go through those. I’m a little bit more than a beginner sewer, but these look great! Thanks so much!

    • That’s great, Autumn! I was so sick of cleaning up sloshed water, too! (Besides my kids making messes when changing it, our cat likes to play in her water, splashing it everywhere.) I’d love to see pictures of your rug! Why not send me some (lisa@cucicucicoo.com) or post them on the Cucicucicoo Creations pool?
      And yeah, take a peek at what there is in the sewing course, because I’m constantly adding on to it! 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here