Cucire un cappello da un maglione vecchio

Read this post in: English

Sew winter hats from old wool sweaters

Qualche giorno fa ho scritto del mio primo cappello fatto a maglia e come l’ho donato ad un’amica che sta raccogliendo  cappelli e sciarpe per un gruppo che aiuta i senza dimora. Ho accennato anche al fatto che ho deciso di cucire qualche cappello per poter contribuire di più. (Non sono molto brava con i ferri quindi avrei messo una vita a creare tanti cappelli!) Ma essendo la refashionista che sono, non ho usato tessuto a metraggio ma vecchi maglioni.

Sew winter hats from old wool sweaters

Questa tecnica fantastica e semplicissima (e velocissima!) non è di certo un’idea originale mia. Se dai un’occhiata alla mia bacheca di refashioning su Pinterest, vedrai diversi progetti che usando i maglioni recuperati per cucire cappelli, guantoni e sciarpe, quindi non entrerò tanto nei dettagli. Questo post è ottimo per iniziare.

Non c’è bisogno di usare la lana ma se la usi puoi decidere di infeltrirla o no. Per farlo basta lavare il maglione in lavatrice con l’acqua calda. Più calda è l’acqua e più lungo il ciclo, il più si infeltrirà. Asciugarla con l’asciugatrice elettrica lo farà ancora di più. Quando un maglione o altro oggetto di lana viene infeltrito, le maglie sembrano sparire in quanto il tutto si restringe e diventa un tessuto molto più doppio e rigido. La lana infeltrita è più calda e non si sfila, due cose fantastiche, ma c’è anche da considerare che non è per niente elastica, quindi bisogna fare i cappelli larghi abbastanza per calzare bene la testa. (Leggi questo post per sapere altro su come infeltrire i maglioni di lana in lavatrice.)
Sew winter hats from old wool sweaters
Prendi un maglione. Avevo cercato di infeltrire questo maglione, ma non essendo al 100% di lana non si è infeltrito perfettamente. (Se usi un maglione non infeltrito, leggi questo post su come cucire i tessuti a maglia.) Il modo più semplice di fare il cappello è di girare il maglione alla rovescia (che non ho fatto per la foto) e posare un cappello che ti sta bene lungo l’orlo. Di solito i maglioni hanno un orlo a coste, che è perfetto perché le coste si espandono e quindi stanno benissimo intorno alla testa. Come consigliato nel tutorial che ho linkato sopra, ricalca intorno al cappello con il gesso, tendendo ad una misura appena più grande, soprattutto se la lana è infeltrita e quindi non elastica. Inserisci qualche spillo per fermare i due strati insieme. Preferisco cucire direttamente sulla linea di gesso prima di tagliare il maglione. In questo modo puoi inserire la testa dentro lo spazio appena cucito per controllare che sia abbastanza grande. Se è troppo stretto, bisgona togliere le cuciture e ricucire più largo. (Questo mi è successo con uno di questi cappelli.) Se usi un maglione con la maglia più larga che potrebbe disfarsi, cuci un’altra linea circa 1 cm all’esterno dell’altra. Poi taglia tra le due cuciture (o semplicemente fuori dall’unica cucitura se non ha fatto la seconda), gira il cappello nel modo giusto e controlla di nuovo la misura. Se va troppo grande, basta rigirare alla rovescia e cucire un’altra volta appena all’interno della cucitura originale. Semplicissimo, vero?

Sew winter hats from old wool sweaters

Ora facciamo qualcosa di leggermente più avanzata. Potresti provare una delle tecniche decorative di questo post di Make It And Love It, un cappello con orecchie e pon pon, o uno a gatto. Ho deciso di usare uno stile un po’ più sobrio però. Sono riuscita a far entrare altri due cappelli da questo unico maglione come si vede sopra. Prima ho tolto i punti che tenevano attaccati il maglione e il collo. Alla fine ho ricalcato il contorno del cappello dalla parte superiore del maglione sotto sopra con la falda del cappello lungo la scollatura del maglione. La forma naturale della scollatura ha fatto in modo che la falda fosse più bassa ai lati, coprendo un po’ le orecchie, un tocco che mi è piaciuto. Il collo aveva un’apertura, quindi ho dovuto piegarlo nell’altro senso per far entrare la forma del cappello.

Sew winter hats from old wool sweaters

Purtroppo quando ho tolto i punti, ho trovato che i due bordi non erano finiti bene in quanto erano stati cuciti senza aver chiuso prima le maglie. Non è stato un problema perché la lana era stata infeltrita abbastanza per non disfarsi, ma non mi piaceva esteticamente, quindi ho deciso di ricamare con il punto festone intorno al bordo con un po’ di lana e poi lavorare con l’uncinetto due giri di maglia bassa dentro il ricamo. Avevo scoperto questa tecnica qui, e sono ansiosa di provarla su un maglione come ha fatto lei!

Sew winter hats from old wool sweaters

Questo gilet di cotone era largo abbastanza da far entrare due cappelli lungo l’orlo a coste, quindi l’ho girato alla rovescia, l’ho piegato a metà, ho ricalcato il contorno del cappello e ho cucito fuori dalla linea per lasciare un margine di cucitura. Poi ho cucito i due cappelli, ripassando i bordi nella macchina taglia cuci per evitare che potessero perdere pezzetti di filato.

Sew winter hats from old wool sweaters

In quanto non fosse un cotone doppio, ho deciso di creare un unico cappello a due strati. Per fare così ho messo uno dentro l’altro con i lati esterni toccando (sopra), ho cucito un punto a zig zag stretto lungo i bordi per attaccare le due falde (lo zig zag permette l’elasticità), l’ho girato nel senso giusto attraverso lo spazio che avevo lasciato aperto (sotto) e ho chiuso l’apertura a mano.

Sew winter hats from old wool sweaters

Ho deciso di provare due tipi di cappello diversi con questo maglione viola. Non so esattamente di quale materiale è perché l’etichetta non si leggeva più, ma era qualcosa di sintetica, elastica e leggermente pelosa. Ho notato che la scollatura stava perfettamente intorno alla testa quindi ho optato per uno sperimento mio e ho fatto un basco. Ho piegato un basco normale a metà e l’ho posato sopra la scollatura, ricalcato e tagliato.

Sew winter hats from old wool sweaters

Poi ho posizionato il basco piegato su un lato piegato del maglione e ho tagliato. Sull’altro lato piegato ho tagliato il modello per questo “Cappello da Giornata di Neve” adorabile. (Non fate caso ai segni strani sul cartamodello. Il mio stampante sta facendo cose strane di recente.)

Sew winter hats from old wool sweaters

In origine avevo pensato di fare sia l’interno che l’esterno di questo cappello dallo stesso maglione viola, ma con i pezzi del basco non c’era più tessuto abbastanza, quindi ho tagliato l’interno da questa maglietta di cotone a coste, evitando le zone macchiate. Ho poi seguite le istruzioni per cucire il cappello.

Sew winter hats from old wool sweaters

Per creare il basco ho messo in piano il cerchio intero con il lato giusto all’insù e ci ho posizionato sopra il cerchio con la scollatura con il lato giusto all’ingiù. Ho fissato i bordi con spilli e cucito con lo zig zag intorno ai bordi. Ho tolto l’etichetta, l’ho girato nel senso giusto e avevo un basco nuovo! Purtroppo non avevo considerato che il tessuto elasticizzato avrebbe creato un bordo ondulato. Mi piacciono un sacco i baschi, quindi ho intenzione di riprovare questa tecnica ma con un maglione non elasticizzato.

Sew winter hats from old wool sweaters

Ed eccoci là! Da solo tre maglione vecchi (alla fine non ho più usato quello rosso nella foto verso l’alto del post) ho ricavato sei cappelli nuovi per l’inverno, ognuno diverso dall’altro! Ci ho messo solo qualche ora per fabbricarli, compreso il tempo per scattare foto, cucire a mano, ricamare e lavorare all’uncinetto, ma per la versione più semplice ci vogliono davvero solo pochi minuti. E’ stata una bellissima sensazione utilizzare vestiti che nessuno usava più per qualcosa da donare a chi ne ha proprio bisogno!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share via:
Facebook Twitter Pinterest Plusone

16 Responses

  1. These are fabulous hats. A post after my own heart. Recycling, Creating and Charity all in one post. Love it.

  2. bravissima!!!

  3. LOVE!
    I miei preferiti sono il basco “esperimento” e quello con le trecce… Sto lavorando all’infeltrimento anch’io ultimamente, vedrai presto i risultati 🙂
    Irene @ SergerPepper

  4. Great idea! I especially like the beret!

  5. ragazza ma sono bellissimi!
    io con le maniche dei maglioni non riesco mai a resistere e produco decide e decine di caldi pantaloni per i bimbi! però quasi quasi la prossima volta dal centro ci faccio saltare fuori un bel cappellino!

    • Ciao Francesca! Che bello rivederti qui! Hai ragione, le maniche fanno dei pantaloni fantastici, ma dai, la prossima volta anche un bel cappellino ci vorrà! 🙂 Un abbraccio!

  6. I love this idea and it’s very well described too so I added it to my “most helpful refashion tutorials” Pinterest board for January 2014.
    Thanks,
    Eddie

  7. Le cuffiette sono sempre un’ottima idea per usare vecchi maglioni.
    Io sono alla ricerca di modelli per cappellini con visiera,
    per caso ne hai realizzato uno o vorresti farlo?
    I rifugi per cani sono sempre alla ricerca di maglioncini per cani.
    I cani anziani e con poco pelo soffrono moltissimo il freddo,
    ma acquistare maglioncini è molto costoso.
    Si potrebbero trasformare (senza infeltrirli, per restare morbidi ed elastici)
    in maglioncini per cani, o copertine per cani.

Trackbacks

  1. […] 10. If you have a yellow hooded sweatshirt, awesome. If you have a yellow winter cap, awesome. If you don’t, just make a super quick hat including the stretchy bottom of a yellow men’s sweatshirt following the instructions in this post. […]

Speak Your Mind

*

Per continuare ad utilizzare il sito, accettare l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su " Accetto", allora si acconsente a questo.

Chiudi